L’Alma Salerno torna alla vittoria. È ad un punto dai play-off

0
22

L’Alma Salerno torna alla vittoria nell’undicesimo turno del campionato di serie B girone F. Termina con il risultato di sei a due la sfida tra gli uomini di Marcelo Magalhaes e lo Junior Domitia. Una sfida equilibrata decisa grazie all’umiltà, al temperamento e le giocate di un collettivo che, nonostante il doppio svantaggio iniziale, non ha mai smesso di attaccare, portando a casa il secondo successo del proprio campionato. Esordio da incorniciare per Lorenzo Kullani, che va a segno nel giorno del suo battesimo granata. Ritorno di fuoco invece per Gennaro Canneva, autore di una doppietta che spezza gli equilibri nella ripresa. Grazie al successo maturato al Pala Tulimieri il cinque salernitano chiude il proprio 2020 a nove punti, ad una lunghezza dal primo piazzamento utile per i play-off, occupato dallo United Aprilia.

LA PARTITA – Il tecnico granata ritrova Facundo Galiñanes e concede una maglia dal 1’ per Kullani. L’enfant prodige di Colleferro chiama sovente palla sull’out mancino ma sono pochi i palloni giocati nei primi minuti. Lo Junior Domitia prende le misure all’avversario e, su una palla persa a metà campo dai salernitani, passa in vantaggio: rompe gli equilibri Rennella, che infila Fuschino sul primo palo. Quattro minuti più tardi i casertani fanno il bis: le finte di De Lucia disorientano Priori e permettono al calcettista biancazzurro di presentarsi, a suon di dribbling, a tu per tu con Fuschino, che subisce la seconda marcatura di giornata. La partita sembra ormai destinata a diventare un monologo ma l’Alma trova la forza di reagire.

A 2’ dal termine Kullani impegna il pipelet ospite con una conclusione precisa sul primo palo che l’avversario non può far altro che accompagnare in corner. Sulla battuta che segue Priori trova libero Galluccio che insacca da due passi.

Nella ripresa parte meglio l’Alma che sull’asse Altomare-Spisso-Priori tiene impegnata la retroguardia casertana. Lo Junior sembra soffrire i calci da fermo e, nuovamente da corner, subisce il ritorno granata: l’inserimento di Carlo Altomare trova impreparata la difesa ospite che concede al calcettista lo spazio necessario per punire, con un preciso diagonale, Marchesano. Lo Junior prova a reagire ma l’Alma è attenta a chiudere ogni spazio: l’esatta fotografia di una gara ordinata è rappresentata dalla scivolata di Priori che anticipa di mestiere un avversario lanciato in solitaria dal solito Rennella. Meriterebbe miglior sorte invece la punizione di Kullani, che al 5’ colpisce soltanto la barriera da buona posizione. A metà ripresa sale in cattedra Luca Priori: il brasiliano recupera palla a metà campo e lancia Yamada a tu per tu. Il giapponese scheggia il palo alla destra di Marchesano ma a seguire l’azione, dall’altra parte, c’è Canneva, che insacca il più comodo dei tap-in a porta libera. Qualche minuto più tardi è De Lucia, tra i più ispirati, ad impensierire Fuschino con un diagonale che sfiora il palo alla destra del pipelet granata. Lo Junior manda in avanti anche Marchesano per gli assalti finali e su una palla persa a metà campo da Giordano viene punita: Canneva si fionda sulla sfera e insacca dalla distanza. Negli ultimi minuti, complice la doppia inferiorità numerica a causa di un doppio rosso diretto indirizzato ai tesserati dello Junior, l’Alma mette le ali e dapprima con Kullani in diagonale e poi con Facundo su calcio di rigore chiude la partita, mandando agli archivi il 2019 con un sesto posto che lascia ben sperare per il prosieguo della stagione.

Articolo precedenteVaccino, Tofalo, sottosegretario difesa: “Arrivate a Roma prime dosi. Forte segnale di speranza”
Articolo successivoMercato in uscita / L’Alma Salerno saluta Vittorio Liccardo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui